Mittente alfanumerico SMS Personalizzato (Alias): nuove regole AGCOM

Normativa AGICOM per l'utilizzo degli alias nei messaggi SMS


Integra in azienda i servizi smsDal 16/10/2013 è entrata in vigore la Delibera N. 42/13/CIR dell'AGCOM (Autorità Garante delle Comunicazioni) riguardante le norme per la sperimentazione dell'Alias che è il mittente testuale (stringa di massimo 11 caratteri come da norma GSM) che normalmente utilizzi come mittente dei tuoi messaggi SMS.

Lo spirito della delibera è di consentire agli abbonati dei servizi di comunicazione mobile di poter risalire all'effettivo mittente dell'SMS tramite una semplice chiamata al servizio clienti del proprio operatore telefonico. In pratica verrà attivata presso AGCOM una base dati deputata alla raccolta delle informazioni anagrafiche relative agli Alias utilizzati ed alle aziende che li utilizzano.

Ogni Cliente che desidererà utilizzare un Alias testuale come mittente dei propri messaggi SMS dovrà preventivamente comunicare ad AGCOM, tramite la nostra piattaforma, i dati anagrafici ed un punto di contatto relativo all'Alias utilizzato.

In caso di mancata registrazione del mittente la spedizione del messaggio SMS non sarà possibile inviare SMS con mittente alfanumerico o Alias.

La Delibera inoltre stabilisce che gli Alias possono essere utilizzati solo per soggetti "non consumatori" ovvero che siano in possesso di partita IVA o di codice fiscale numerico (es. associazioni e onlus). Un Cliente "consumatore" registratosi con proprio codice fiscale che utilizza il servizio di spedizione SMS non potrà più utilizzare un mittente alfanumerico o Alias ma potrà continuare ad inviare i suoi messaggi con un mittente numerico es il proprio numero di cellulare.

 

Domande frequenti

Cosa devo fare in pratica?

Prima di inviare gli SMS con mittenti alfanumerici (detti anche Alias) occorre registrare i propri Alias. La procedura per effettuare la registrazione dei mittenti alfanumerici sui Database di AGCOM è integrata all'interno dell'interfaccia nella nuova sezione "Mittenti alfanumerici" sotto il menù Invio SMS.
Per registrare i suoi Mittenti alfanumerici o quelli dei suoi Clienti le basterà, dunque, accedere alla sua area riservata, andare su "Invio SMS" > "Mittenti alfanumerici" ed inserire i dati richiesti.

Nome mittente (Alisa): es. "marchio azienda"
Ragione sociale: es. NOMEAZIENDA srl
Stato: es. ITALIA
Codice fiscale: es. 12345678912 (spesso uguale alla partita IVA)
Partita Iva: es. 23456789234
Indirizzo: es. via Roma 6
Città: es. Milano
Codice Postale: es. 20129
Email o Numero di telefono: +39123456789 o luca@nomeazienda.com

Una volta compilati tutti i dati, clicca su "Salva" per finalizzare la richiesta di registrazione Alias. L'effettiva registrazione sul database di AGCOM avverrà entro il più breve tempo possibile e verrà confermata tramite email. Potrà verificare lo stato dei suoi Mittenti alfanumerici o Alias registrati e quelli dei suoi Clienti e/o cancellarli all'interno del filtro "Mittenti approvati o in approvazione etc" che trova come voce nel menù a tendina in alto a sinistra.

Non ho partita IVA o Codice Fiscale numerico, cosa cambierà?

Se invece sei un privato (senza partita iva o codice fiscale numerico), dovrai rinunciare a spedire con mittenti alfanumerici o ALIAS, come mittente ma potrai continuare ad utilizzare un numero di telefono cellulare esistente.

Posso registrare io i miei ALIAS direttamente all'AGCOM?

No, per poter accedere al DB dell'AGCOM occorre essere operatori autorizzati e registrati al Registro degli Operatori di Comunicazione.

Spedisco gli SMS usando il mio numero di cellulare o telefono fisso, devo registrare anche quello all’AGCOM?

NO, il numero di cellulare o numero fisso non sono Alias ed essendo già registrato/ verificato non è necessario fare nulla.

Potrò quindi continuare ad usare qualsiasi mittente come facevo prima?

Se hai una partita IVA, l'importante è che non siano mittenti "generici", come "ristorante", "comune", "segreteria"... devono essere esplicativi del reale responsabile dell'invio e titolare del trattamento.

Lo stesso alias può essere assegnato a più aziende?

Sì, ad esempio se esiste la ABC spa a Roma e la ABC srl a Milano, entrambe hanno diritto ad usare il mittente o Alias "ABC". Nel caso un destinatario finale di un messaggio SMS richiedesse al proprio operatore i dettagli del mittente di quel messaggio ricevuto, l'operatore interrogherà il DB dell'AGCOM e avrà come risultato le due aziende che l’hanno registrato ed i relativi contatti ed in questo modo si potrà risalire ad individuare l’effettivo mittente.

Sono un rivenditore/agenzia, cosa dovrò fare?

Siccome ogni alias dovrà riportare l'anagrafica dell'azienda finale e non quella del rivenditore quindi dovrai registrare tutti i dati dei tuoi clienti./p>

Chi potrà accedere al DB dell'AGCOM?

Tutti i dati inseriti saranno utilizzati esclusivamente per la registrazione nel DB AGCOM, che sarà consultabile solo con singole richieste dagli operatori mobili (Vodafone, Tim, Wind, H3G...) e dai loro customer care. Questi potranno interrogarlo inserendo un ALIAS (es. ABC) e ricevendo come risultato i dati dell'azienda ABC .

Quando la nuova regolamentazione sarà effettivamente in vigore?

La delibera Agcom è già in vigore e prevede un periodo di sperimentazione fino al 31/12/2014.

Sono una società non italiana, cosa devo fare?

La delibera Agcom attualmente riguarda l’invio di SMS verso numerazioni cellulari italiane +39 3XX XXXX XXX. Una società estera che invia messaggi SMS con mittente alfanumerico o ALIAS deve registrarli sul database di Agcom. Viceversa in caso di invio verso numerazioni cellulari internazionali con prefisso diverso da +39... non occorre fare nulla.



Codice di condotta




Maggiori informazioni? Contattaci!



NEWS

Sicuri di poter fare a meno degli SMS nella vostra strategia di marketing?

80% degli italiani decide gli acquisti via smartphone e preferiscono gli SMS per le Promozioni.

[Leggi]